Articoli

Orti urbani: natura in città a Km 0!

orto

Il fenomeno degli orti urbani è sempre più diffuso in Italia. A Milano sono aumentati del 50% in un solo anno, vivendo un vero e proprio periodo di boom.

A Roma, il Dipartimento Ambiente del comune dà in concessione un’area attrezzata a orti di circa 4h affidandone la gestione all’Associazione Fosso Bravetta. L’associazione Zappata Romana, anch’essa attiva sul territorio romano, indaga orti e giardini condivisi a Roma, quale azione collettiva di appropriazione dello spazio pubblico urbano e lo sviluppo di pratiche ambientali, economiche e sociali innovative. Il tema della sostenibilità è sempre più fondamentale nel panorama politico della nostra società ed è anche ben presente a livello internazionale… basti pensare alla Food and Agriculture Organization (FAO) con sede a Roma, che sostiene l’agricoltura di prossimità, e alla prospettiva dell’EXPO Milano 2015 “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”.

Lo scopo di queste iniziative non mira soltanto alla produzione di frutta e verdura o alla sensibilizzazione a un’alimentazione sostenibile, sana e di stagione. Gli ambiti di sviluppo di un tale progetto sono molti: economico-ambientale, il trend del “Km zero” permetterebbe unorto 1 risparmio tra produttore e consumatore, una maggiore attenzione al rispetto della natura e alle pratiche sostenibili; sociale: la gestione di tale spazio urbano trasformerebbe l’orto sia in un luogo di aggregazione che in uno strumento di team building, evidenziandone così la funzione rilassante e socializzante; culturale: tale iniziativa sarebbe un’occasione per aprirsi ulteriormente tentando di partecipare in modo attivo a quelle che sono le problematiche di città come Roma, Milano etc. e servirebbe anche per riqualificare aree cittadine come le periferie.

Non è un caso che oltre agli orti, anche in grandi città come Roma, stia diventando sempre più diffuso l’allestimento di mercati a Km0. Fateci un salto perché sicuramente vale la pensa gustare un piatto preparato con prodotti coltivati e venduti dal contadino che abita nelle nostre vicinanze!

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie privacy policy.