Articoli

Eventi

EDIZIONI E/O: LA CULTURA SUL TEVERE

 

EDIZIONI E/O: LA CULTURA SUL TEVERE

 

 

Anche quest'anno la casa editrice Edizioni E/O, fondata nel 1979 da Sandro Ferri e Sandra Ozzola, organizzerà, presso lo stand del Caffè Letterario Ergo Bar Culture, degli incontri interessanti e soprattutto stimolanti in cui la proiezione dei mondiali di calcio si unirà a letture, spettacoli e concerti sviluppati a seconda delle nazioni protagoniste della serata. 

 

20 giugno: 

Ore 18 - Proiezione della partita ITALIA – COSTA RICA

 

21 giugno:

Ore 21 - Proiezione della partita GERMANIA – GHANA

 

22 giugno:

Ore 18 - Proiezione della partita BELGIO - RUSSIA

 

Ore 20:30 – Enrico Bracco duo in concerto (Jazz)

 

23 giugno:

Ore 20:30 – Agora Bossa in concerto / Il libro: 11 in campo, racconti di calcio brasiliano

 

Ore 22 - Proiezione della partita CAMERUN – BRASILE

 

24 giugno:

Ore 18 - Proiezione della partita ITALIA – URUGUAY

 

Ore 21 – Il libro: Vendetta ai mondiali di Paolo Foschi

 

25 giugno: 

Ore 20:30 – Spreangles in concerto (musica Manouche) //Il libro: L’attrice di Teheran di Nahal Tajadod

Ore 22 - Proiezione della partita ECUADOR - FRANCIA 

 

26 giugno:

Ore 20,30 – Il libro: Camus nel narghilè di Hamid Grine

 

Ore 21 – Duo Mondenkind - barocco musicale (voce, flauti e violoncello) in concerto

Ore 22 - Proiezione della partita ALGERIA - RUSSIA

 

EUTROPIA: GLI EVENTI DELLA CITTA’ DELL’ALTRA ECONOMIA

Dal 6 giugno al 14 settembre, La Città dell’Altra Economia, a Testaccio, ospiterà l’Eutropia Festival.

L’iniziativa deve il suo nome a Italo Calvino e alle sue “Città invisibili”, in cui Eutropia era identificata come la città degli scambi. Allo stesso modo i promotori del progetto hanno espresso così la volontà di creare un luogo in cui si potessero incontrare culture e linguaggi diversi, arricchiti quest’anno anche dall’esperienza dei mondiali. Oltre alla proiezione delle partite infatti saranno organizzate serate a tema in connessione con le nazioni protagoniste dei match.

A precedere i mondiali, questo finesettimana, il VEGinROME, la prima edizione del Festival Vegano di Roma, che vuole portare nella Capitale una testimonianza concreta di uno stile e di una filosofia di vita che sta sempre più prendendo piede nel mondo e che porta avanti la battaglia antispecista, attraverso cui si vuole “liberare il mondo da ogni sfruttamento, discriminazione ed uccisione di esseri viventi, senza alcuna distinzione di specie”.

Evento di apertura VEGinROME sarà il concerto-spettacolo “The Reggae Circus” di Adriano Bono, che unisce musica reggae dal vivo a numeri circensi. Una sinergia sperimentale che, a raccontarla, sembra incredibile…e invece!

La Repubblica delle Idee

rep

Dal 5 all’8 giugno, a Napoli, si svolgerà la terza edizione de “La Repubblica delle idee”, iniziativa che, dopo aver coinvolto Firenze e Bologna, approda nella capitale partenopea con l’intento di “Riscrivere il Paese”, tema principe della manifestazione.

Protagonisti di queste giornate non solo i nomi e le penne storiche di Repubblica, tra cui Eugenio Scalfari, Ezio Mauro e Vittorio Zucconi, ma anche ospiti, artisti e intellettuali, del calibro di Zygmunt Bauman, Matteo Renzi, Oliviero toscani, Stefano Rodotà, Gabriele Salvatores, Paolo Sorrentino, Tony Servillo,  Corrado Augias, Serena Dandini, Federico Rampini e tanti altri.

Palazzo Reale, Teatro San Carlo e piazza del Plebiscito faranno da splendida cornice al festival letterario, all’interno del quale gli spettatori saranno coinvolti in letture, dibattiti, laboratori e concerti, per un totale di 80 appuntamenti, tutti a ingresso libero, fino a esaurimento dei posti. Per coloro che non vogliono rischiare di rimanere fuori, è possibile accreditarsi sul sito de La Repubblica delle Idee.

“Ma naturalmente il festival di Repubblica non può essere soltanto l'occasione per mettere in mostra i meccanismi che regolano e disciplinano la fattura del giornale in tutte le sue attuali forme. La Repubblica attraverso la griglia degli appuntamenti messi in palinsesto vuole continuare a puntare il suo particolare sguardo sulla politica, l'economia, la società, la cultura; a diffondere quella ‘certa idea dell'Italia’ che non ha smesso di portare avanti dalla sua fondazione, quasi quarant'anni fa. Di questo parla il titolo del festival: 'Riscrivere il Paese'. E riscrivere il Paese vuol dire affrontare i temi del lavoro e della disoccupazione, della scuola e della ricerca, del welfare e delle famiglie, della giustizia e della sicurezza, dello sfascio del territorio e della valorizzazione dei beni culturali. Di tutto questo e di molto altro si parlerà a Napoli ai primi di giugno”, queste le anticipazioni sul sito.

Quattro giorni dedicati alla cultura in ogni sua forma, istituiti per ricordare che tramite la parola si possono raggiungere i più grandi risultati.

 

Per info: http://www.repubblica.it/la-repubblica-delle-idee/napoli2014

ROMA FRINGE FESTIVAL

E’ iniziata il 7 giugno e proseguirà fino al 13 luglio a Villa Mercede la terza edizione del Roma Fringe Festival, la vetrina nazionale e internazionale del teatro indipendente, ormai divenuta appuntamento alternativo dell'estate romana. Oltre 80 spettacoli in scena, 3 prime internazionali, 23 prime nazionali e spettacoli provenienti anche da New York, Bruxelles e Londra. Tutti i giorni si parte dalle 17.30 con il mercato e con le attività pomeridiane per poi entrare nel vivo a partire dalle 20.30 con gli spettacoli. Informazioni e calendario sul sito www.romafringefestival.net

Uno show per ridere: Ticket & Tac

tic

 

Una delle doti più importanti per chi soffre, è non perdere la capacità di ridere. Ridere è una risorsa fondamentale nelle tragedie della vita: molto più della pietà e del dolore. E´ un dono… saper ridere nel disastro è una dimostrazione di intelligenza e una caratteristica adattiva del nostro modo di essere al mondo. Chi non ce l´ha, per come la vedo io, ha la responsabilità di non averla cercata, e dunque di non aver voluto sopravvivere nel modo migliore… Convinte sostenitrici di questa tesi, Katia Beni ed Anna Meacci, con il loro esilarante show in scena dall’8 al 13 Aprile al Teatro Golden, faranno sorridere e far riflettere il pubblico sul grande tema della salute e del benessere, traendo ispirazione da divagazioni, letture, brevi racconti, storie vere, curiosità, statistiche, spunti critici, ma anche da testimonianze più intime: senza mai dimenticare che la cura ed il rispetto della sofferenza umana, sono al centro dei fondamentali diritti dell´umanità. Un reading-show interpretato con il talento e la comicità di cui le due artiste sono dotate.

Montagno Bozzone Sebastiana

 

 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie privacy policy.