“I MARGUTTIANI RICORDANO…”

todi fellini“…Federico, Giulietta, i Mastroianni e…i loro cari amici”.

Tra il 25 settembre e il 31 ottobre 2014 sarà presentata al pubblico una mostra d’eccezione per ricordare alcuni dei personaggi più significativi del cinema italiano del dopoguerra, del nostro neorealismo. Dei veri e propri simboli di un periodo storico di sviluppo economico e di benessere del bel paese, la cosiddetta “dolce vita”.

Foto ufficiali, di scena, ritratti di vita privati, schizzi, caricature e sculture saranno gli elementi costituenti il percorso espositivo nella magica cornice dell’Antico Cafè Ruschena, storico e rinomato bar del centro di Roma, che ha mantenuto negli anni le caratteristiche architettoniche e dell’arredo di un tempo, un luogo perfetto per far un salto nel passato di qualche decennio e tornare a quelle atmosfere in bianco e nero.

Tiziano M. Todi e la Galleria Vittoria, insieme a Pupi Avati e alle madrine Lola Mastroianni ed Erminia Manfredi, presentano un cammino particolare nelle vite degli artisti che hanno reso indimenticabile quell’epoca, non solo Fellini e Mastroianni, ma anche Giulietta Masini e Flora Carabella, le grandi donne dietro i grandi uomini, Ruggero e Umberto Mastroianni, fratello e zio di Marcello, montatore e scultore di fama internazionale, le famiglie e gli amici di sempre.

Oltre alle tante fotografie, ufficiali e rubate, in pubblico e private, in mostra anche i tanti disegni e le tante caricature di Federico Fellini, ironiche e sfrontate, che ritraevano gli storici amici e senza tanti problemi le nude prosperose forme della donna clessidra, modello ideale di quegli anni.

Esposto anche l’unico busto di Federico Fellini, realizzato da vivo da parte dello scultore bulgaro Giorgi Chatkanov Tchapp nel 1993 e non solo, anche, tra gli altri, il celebre ritratto di Fellini di Rinaldo Geleng, pittore di calibro mondiale, cartellonista e amico intimo del regista.

Sicuramente però non sono le fotografie, i quadri e le sculture a rendere speciale questa piccola mostra ma i ricordi che riporta alla luce, ricordi svelati e genuinamente raccontati da una guida d’eccezione, Enrico Todi, organizzatore, insieme al nipote, del percorso espositivo e soprattutto segretario e amico intimo della famiglia Mastroianni e di Fellini, che ha vissuto con loro, fianco a fianco, ogni esperienza di quegli anni, anche la più trascurabile.

Aneddoti, curiosità e storie di vita che caratterizzano gli artisti in maniera precisa e inaspettata, che li rendono ancora più umani e vicini, quasi che ci sembra di arrivare a conoscerli di persona, come in quei sogni in cui al risveglio li sentiamo a tal punto concreti che ci sembra di averli vissuti veramente.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie privacy policy.