imageimageimage
banner.jpg
banner-il-sole-del-sud.jpg



bannerliga.jpg

All the things: David Lynch autore per la sua musa Chrysta Bell

cicciottiÈ David Lynch l’autore del nuovo brano interpretato da Chrysta Bell, cantante statunitense anche coautrice del pezzo assieme a Dean Hurley.

All the things”, questo il titolo, è la storia di un amore finito e le note nostalgiche, quasi disperate, sono il tocco sinestetico di un maestro del cinema per la voce di quella che lui stesso definisce la sua musa.

 

Le immagini, tuttavia, non sono sue e per il video musicale la regia è stata affidata a Nicolangelo Gelormini, già regista pluripremiato di spot, videoclip, documentari e assistente di Paolo Sorrentino,  che ha voluto rappresentare non solo le mancanze svelate nella separazione, ma anche la rinascita dell’intima scoperta di se stessi.

Il video, interpretato dalla stessa Chrysta Bell, porta in scena il dolore silenzioso di una donna che nell’oscurità interiorizza la sua sofferenza, fino al punto di implodere. Dall’impassibilità, il cuore arriva a sanguinare e finalmente il volto rivela i suoi sentimenti, nella luce che presto riscopre il sorriso della liberazione.

Inquadrature e ambientazioni ricordano molto il Lynch regista, come anche il mistero e la duplicità, ma è il ritmo l’unica cosa che qui gli appartiene e il lavoro di Gelormini è magistrale nel non far rimpiangere il gran maestro dietro la cinepresa.

Lo splendido Chiostro di Santa Caterina a Formiello a Napoli è la location d’eccezione del girato, prodotto dalla Fondazione Tramontano Arte e da Annie Ohayon nell’ambito del progetto “Made in Cloister”, che s’impegna a promuovere la collaborazione tra artisti di tutto il mondo a favore della valorizzazione dei beni storico-artistici e delle più antiche tradizioni artigianali del territorio.

Il Chiostro è stato scelto in questo video proprio per portare luce sui lavori di restauro ed inaugurare la stagione di progetti che vedranno la splendida opera del Rinascimento Napoletano trasformarsi in un fiorente centro creativo aperto ad  artisti italiani ed internazionali.

Un esordio stagionale firmato David Lynch e avvalorato dalla splendida Chrysta Bell è senz’altro una promessa degna d’attenzione. “All the things”, splendido brano dai toni dolci e malinconici, segna la grandezza di un progetto in cui l’arte incontra l’arte e, nel connubio tra percezioni, diventa espressione di “tutte le cose”.

articoli più letti

Articoli recenti

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie privacy policy.