imageimageimage
banner.jpg
banner-il-sole-del-sud.jpg



bannerliga.jpg

"L'amica geniale" di Elena Ferrante

ferrante

 

“L’amica geniale”, pubblicato da e/o edizioni, è il primo di quattro volumi.

Di quest’opera se ne è parlato tantissimo sia per l’anonimato dell’autrice – chi è Elena Ferrante? –, e da qui tutte le ipotesi che ne sono derivate, sia per la candidatura allo Strega di quest’anno. Non ha vinto, è stata surclassata da Nicola Lagioia.

Non trovo che sia facile scrivere di questo libro, raccontare una trama, riassumerne l’essenza in poche righe. Perché scrive di due vite, da costruire, da vivere, da rompere e riaggiustare.

Di cosa parla questo primo libro?

Di Lila e Lenù. Due bambine. Due amiche. Due adolescenti. La scuola. Lo studio. Il corpo che cambia, i fianchi che si allargano, il “marchese” che arriva. I ragazzi. Le prime cotte. I primi “ti vuoi fidanzare con me?”.

Siamo negli anni Cinquanta in un rione di Napoli. Uno di quelli dove l’uomo è l’uomo e deve fare l’uomo. Dove è normale che lo studio non è poi così importante e quindi ci si fermi dopo le elementari perché i soldi per i libri e per passare le giornate sui libri non ci sono. È meglio lavorare.

Ma Lenù e Lila sono diverse. Loro vogliono guardare più in là, ma è complicato. Molto complicato. Lenù è studiosa, brillante e spesso travolta da un’infelicità per non si sa bene cosa. Ammira Lila che, dotata di un’intelligenza acuta, rappresenta sempre la persona con cui si confronta, contro cui lotta ma per cui addirittura si migliora. 

E poi ci sono loro, i ragazzi: Antonio, Pasquale, Rino, Alfonso, Stefano, i fratelli Solara e Nino che gravitano, ora l’uno ora l’altro, chi con amore, chi con amicizia, chi con la forza e chi con la gentilezza nelle vite delle due ragazze. Una il complemento dell’altra.

 

 

 

articoli più letti

Articoli recenti

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie privacy policy.