imageimageimage
banner.jpg
banner-il-sole-del-sud.jpg



bannerliga.jpg

Il Lazio in 4 mete

sperlonga

 

Maggio, mese in cui si lavora ancora e le vacanze sono ancora un po’ distanti. Si pensa, per l’appunto, a dove andarsene in ferie, ma ancora sono lontane. I weekend sono sempre più soleggiati e si ha poca voglia di starsene rintanati a casa a guardarsi serie tv. È il risveglio di ciascuno di noi e quindi vogliamo approfittarne.

Ma dove si può andare, qui nei dintorni di Roma, per vedere posti carini, non spendere molto e non metterci neanche ore e ore per arrivare? I luoghi non mancano di certo…

Civita di Bagnoregio

Il piccolo paese sorge arroccato su un colle tufaceo e rientra nei borghi più belli d’Italia. Ormai solo poche famiglie sono rimaste a viverci poiché piano piano, ma inesorabilmente,  il paese si sta sgretolando. Detto ciò ve lo consiglio veramente. È ricco di localini e ristoranti, emana un fascino tutto speciale e se vi recate lì nel tardo pomeriggio potrete assaporare la brezza e l’atmosfera del luogo davanti a un buon piatto di pasta!

Calcata

Piccolo borgo medievale in provincia di Viterbo e a soli 40 km da Roma. A seguito di un terremoto all’inizio del Novecento il borgo venne  giudicato come poco sicuro e, pertanto, non abitabile. Solo con gli anni Sessanta ci fu un radicale cambiamento. Artisti, scultori, musicisti etc. si incontrano e si riuniscono qui tanto che il paesino viene classificato come “abitabile”.  Oggi moltissimi artisti hanno i loro studi proprio qui e tutto ciò rende questo borgo  suggestivo e imperdibile.

Sperlonga

Un piccolo borgo bianco arroccato. Viuzze strette, bouganville dai colori accesi, un mare niente male e persino l’archeologia: la villa di Tiberio poco lontano che si sviluppava per oltre 300 metri di lunghezza lungo la spiaggia.

Villa Adriana a Tivoli

Se volete restare sempre in tema di grandi imperatori e archeologia allora non potete perdere Villa Adriana a Tivoli. Maggio è il mese perfetto: non troppo caldo vi permetterà di passeggiare tra le rovine della Villa e di ammirare il Canopo e il Teatro Marittimo che non possono lasciare indifferenti. Per i più appassionati, compresa sempre nel biglietto, anche la visita all’Antiquarium del Canopo, piccolo museo in cui sono conservate ed esposte le decorazioni architettoniche della Villa.

 

 

 

articoli più letti

Articoli recenti

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie privacy policy.