Roma di corsa

PODISTI PER UN GIORNO - Le motivazioni che spingono i maratoneti a confrontarsi tra le vie della Capitale sono tra le più disparate. Gli 86 disabili al via vorranno certamente misurarsi con se stessi, e i 42 "fedelissimi", che hanno partecipato a tutte le precedenti edizioni, dimostrare la propria immunità al trascorrere del tempo. Di certo ognuno può portare lungo i 42 km della corsa agonistica, o sul percorso ridotto "Romafun 5km", la propria storia, il proprio messaggio. Ci saranno 120 donne norvegesi esordienti, che hanno aderito alla proposta della connazionale Vibeke Bjerg; ci sarà un clown, che correrà lanciando le palline da giocoliere per supportare una raccolta fondi; altri 100 dell'associazione "Barletta sportiva" correranno in ricordo del grande Pietro Mennea (oro a Mosca nei 200m piani) e non mancheranno anche rappresentanze di varie associazioni e onlus. Tra le note più curiose la presenza di due competizioni interne come il "Campionato sindaci e Amministratori pubblici" e il "Campionato bancari e assicurativi".

Maratona Roma 2014

È GIÀ RECORD - In attesa della manifestazione di dopodomani gli organizzatori della maratona di Roma possono già dirsi soddisfatti. Le iscrizioni sono aumentate complessivamente del 25% abbattendo il muro delle 19mila presenze tra professionisti e amatori, per un totale di 123 nazioni rappresentate. Domina, come prevedibile, il contingente italiano con quasi 11mila iscritti: dal punto di vista agonistico occhi puntati sull'azzurra Emma Quaglia. La genovese è arrivata sesta ai campionati mondiali di Mosca l'anno scorso e avrà il difficile compito di riportare un'azzurra sul podio 9 anni dopo il secondo posto di Tiziana Alagia. Difficile pensare ad un piazzamento della Quaglia o di Marcella Mancini complice la schiera di agguerrite rivali decisamente più accreditate: tra queste l'etiope Ayelu Lemma, l'ucraina Olena Shurkhno e la russa Albina Mayorova, che vanta la partecipazione ai Giochi olimpici di Atene e Londra.

Tra gli uomini in gara spicca la compagine etiope guidata da Sisay Jisa con un personal best di 2:06:27 stabilito a di Parigi due anni fa. I rivali keniani punteranno tutto su Walter Koloria e Jackson Kotut, che vanta un personal best di 2:07:30. Gli italiani in gara saranno due: Domenico Ricatti (12° a Berlino) e Dennis Curzi rispettivamente dell'Aeronautica militare e dei Carabinieri.

INFO UTILI - Per favorire lo svolgimento della maratona il comune e l'azienda dei trasporti della Capitale hanno predisposto alcune modifiche alle comuni tratte dei mezzi pubblici. Sono interessate dal provvedimento 72 linee in totale con variazioni più o meno importanti a seconda delle zone di competenza. 110 Open e Archeo non circoleranno per l'intera giornata, mentre altre 10 linee saranno operative solo da metà giornata (maggiori info all'indirizzo http://www.maratonadiroma.it/PWA_uploads/limitazioni-linee-bus.pdf). Coloro che invece decideranno di partecipare alla competizione possono ricevere tutte le informazioni utili consultando il sito ufficiale www.maratonadiroma.it