imageimage

Elioterapia: benessere del corpo e della mente

soleQuella del sole è una terapia naturale utile soprattutto a livello preventivo, per contrastare diversi disturbi legati perlopiù alla pelle e alle ossa, ma non solo. L’elioterapia aiuta i muscoli a rilassarsi, distendersi e migliora la mobilità articolare. I raggi solari UV-A e UV-B aiutano la fissazione delle particelle di calcio nelle ossa, rendendole così più resistenti nel tempo, e stimolano la sintesi della Vitamina D.

Un recente studio condotto da alcuni scienziati dell’Università di Edimburgo - ed esposto a maggio 2013 durante l’International Investigative Dermatology Conference,  tenuto nella capitale scozzese - ha confermato che quando c’è una carenza di vitamina D, una dieta a base di integratori di tale vitamina non è sufficiente e che pertanto, la luce solare si rivela indispensabile.

Lo stesso studio ha rivelato che la pelle quando viene esposta al sole, rilascia ossido nitrico, un composto chimico liberato nei vasi sanguigni, che abbassa la pressione arteriosa. Gli scienziati che hanno condotto la ricerca, ne concludono che l’esposizione controllata ai raggi solari riduce anche le probabilità di rimanere vittime di ictus o infarti.

L’elioterapia non rappresenta però una scoperta della medicina moderna: il sole governa i ritmi circadiani dell’organismo da sempre e l’uomo si è accorto subito dei suoi effetti benefici sul fisico.

sole 2Civiltà antiche quali quella Greca, Latina e Orientale hanno impiegato questa pratica per curare piaghe della pelle, psoriasi e altri sintomi. L’elioterapia era una pratica presente anche nei sanatori che ospitavano casi di tubercolosi e patologie polmonari.

Le malattie che traggono maggiori effetti benefici dall’elioterapia sono quelle dermatologiche come psoriasi, vitiligine, acne ed eczemi; le patologie osteoarticolari come il rachitismo, i reumatismi, l’artrosi e l’osteoporosi; alcune afflizioni del sistema respiratorio, come l’asma bronchiale. Anche le patologie del sistema circolatorio migliorano con l’esposizione ai raggi solari: è il caso dell’anemia e del linfatismo.

Il calore del sole inoltre aumenta la traspirazione cutanea favorendo l’espulsione di tossine; la sudorazione – tramite l’evaporazione dell’acqua in eccesso - serve anche ad abbassare e regolare la temperatura del corpo.

sole 3Oggi è scientificamente provato che il sole funziona anche come antidepressivo naturale perché agisce sulla produzione di serotonina, testosterone e melatonina. Questi ormoni nel corpo umano sono deputati a regolare chimicamente il buonumore e la serenità; la melatonina ha anche una funzione antinfiammatoria. Gli stessi ormoni regolano anche la sessualità maschile e femminile; possiamo quindi affermare che l’esposizione ai raggi solari ha effetti benefici anche su questa sfera della vita umana.

Tuttavia, come tutte le terapie, anche quella del sole prevede una pratica oculata e attenta per evitare gli effetti collaterali che possono essere anche molto gravi.

Le controindicazioni del sole sono note: a cominciare da ustioni e scottature che – a seconda della gravità- possono lasciare anche segni indelebili sulla pelle provocandone un precoce invecchiamento, per finire con il melanoma (cancro della pelle).

È necessario quindi evitare l’esposizione ai raggi solari nelle ore più calde della giornata soprattutto in caso di pelle delicata come quella dei bambini e utilizzare sempre un filtro protettivo adeguato al proprio fototipo di pelle.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie privacy policy.