image
Eventi

EDIZIONI E/O: LA CULTURA SUL TEVERE

 

EDIZIONI E/O: LA CULTURA SUL TEVERE

 

 

Anche quest'anno la casa editrice Edizioni E/O, fondata nel 1979 da Sandro Ferri e Sandra Ozzola, organizzerà, presso lo stand del Caffè Letterario Ergo Bar Culture, degli incontri interessanti e soprattutto stimolanti in cui la proiezione dei mondiali di calcio si unirà a letture, spettacoli e concerti sviluppati a seconda delle nazioni protagoniste della serata. 

 

20 giugno: 

Ore 18 - Proiezione della partita ITALIA – COSTA RICA

 

21 giugno:

Ore 21 - Proiezione della partita GERMANIA – GHANA

 

22 giugno:

Ore 18 - Proiezione della partita BELGIO - RUSSIA

 

Ore 20:30 – Enrico Bracco duo in concerto (Jazz)

 

23 giugno:

Ore 20:30 – Agora Bossa in concerto / Il libro: 11 in campo, racconti di calcio brasiliano

 

Ore 22 - Proiezione della partita CAMERUN – BRASILE

 

24 giugno:

Ore 18 - Proiezione della partita ITALIA – URUGUAY

 

Ore 21 – Il libro: Vendetta ai mondiali di Paolo Foschi

 

25 giugno: 

Ore 20:30 – Spreangles in concerto (musica Manouche) //Il libro: L’attrice di Teheran di Nahal Tajadod

Ore 22 - Proiezione della partita ECUADOR - FRANCIA 

 

26 giugno:

Ore 20,30 – Il libro: Camus nel narghilè di Hamid Grine

 

Ore 21 – Duo Mondenkind - barocco musicale (voce, flauti e violoncello) in concerto

Ore 22 - Proiezione della partita ALGERIA - RUSSIA

 

La Repubblica delle Idee

rep

Dal 5 all’8 giugno, a Napoli, si svolgerà la terza edizione de “La Repubblica delle idee”, iniziativa che, dopo aver coinvolto Firenze e Bologna, approda nella capitale partenopea con l’intento di “Riscrivere il Paese”, tema principe della manifestazione.

Protagonisti di queste giornate non solo i nomi e le penne storiche di Repubblica, tra cui Eugenio Scalfari, Ezio Mauro e Vittorio Zucconi, ma anche ospiti, artisti e intellettuali, del calibro di Zygmunt Bauman, Matteo Renzi, Oliviero toscani, Stefano Rodotà, Gabriele Salvatores, Paolo Sorrentino, Tony Servillo,  Corrado Augias, Serena Dandini, Federico Rampini e tanti altri.

Palazzo Reale, Teatro San Carlo e piazza del Plebiscito faranno da splendida cornice al festival letterario, all’interno del quale gli spettatori saranno coinvolti in letture, dibattiti, laboratori e concerti, per un totale di 80 appuntamenti, tutti a ingresso libero, fino a esaurimento dei posti. Per coloro che non vogliono rischiare di rimanere fuori, è possibile accreditarsi sul sito de La Repubblica delle Idee.

“Ma naturalmente il festival di Repubblica non può essere soltanto l'occasione per mettere in mostra i meccanismi che regolano e disciplinano la fattura del giornale in tutte le sue attuali forme. La Repubblica attraverso la griglia degli appuntamenti messi in palinsesto vuole continuare a puntare il suo particolare sguardo sulla politica, l'economia, la società, la cultura; a diffondere quella ‘certa idea dell'Italia’ che non ha smesso di portare avanti dalla sua fondazione, quasi quarant'anni fa. Di questo parla il titolo del festival: 'Riscrivere il Paese'. E riscrivere il Paese vuol dire affrontare i temi del lavoro e della disoccupazione, della scuola e della ricerca, del welfare e delle famiglie, della giustizia e della sicurezza, dello sfascio del territorio e della valorizzazione dei beni culturali. Di tutto questo e di molto altro si parlerà a Napoli ai primi di giugno”, queste le anticipazioni sul sito.

Quattro giorni dedicati alla cultura in ogni sua forma, istituiti per ricordare che tramite la parola si possono raggiungere i più grandi risultati.

 

Per info: http://www.repubblica.it/la-repubblica-delle-idee/napoli2014

Il Carnevalone Liberato di Poggio Mirteto

carnevalone

Anche quest’anno le strade di Poggio Mirteto - Comune della Sabina in provincia di Rieti - saranno riempite dalle originali ed eclettiche Maschere che festeggeranno il Carnevalone Liberato.

La festa avrà luogo il 9 marzo e ospiterà le esibizioni live di gruppi musicali e artisti di strada.

L’evento intende commemorare l’autoliberazione di Poggio Mirteto dallo Stato Pontificio. La tradizione storica vuole che il Carnevalone abbia luogo la prima domenica di quaresima, il ché sottolinea la sua connotazione “bonariamente” anticlericale.

La Storia.

Nel 1861 la popolazione di Poggio Mirteto si ribellò all’autorità pontificia con l’intento di ottenere l’annessione del Comune al futuro Regno d’Italia. Il 24 febbraio in seguito alla rivolta, Poggio Mirteto veniva dichiarato libero dallo Stato Pontificio. Da allora la festa fu celebrata ogni anno fino alla firma dei Patti Lateranensi del 1929, quando l’accordo tra l’Italia fascista e il Vaticano impose la soppressione dell’evento.carnevalone 3

La tradizione del Carnevalone Liberato fu ripristinata a partire dal 1977, con le consuete caratteristiche della festa laica.

Oggi il Carnevalone Liberato è uno degli appuntamenti più attesi e frequentati del centro Italia. I festeggiamenti cominciano la mattina e si protraggono fino al tramonto, tra gli spettacoli danzanti, musicali e le estemporanee esibizioni teatrali. L’evento autofinanziato e autogestito, rappresenta anche un’occasione per far conoscere e assaggiare le specialità eno-gastronomiche locali che saranno disponibili presso gli stand allestiti nelle suggestive vie de Comune.

I partecipanti potranno scegliere tra un’ampia varietà di salumi, formaggi, vini e dolci di ottima qualità, tutti caratteristici della Sabina e disponibili per tutta la giornata a prezzi decisamente bassi.

Per chi decide di partecipare al Carnevalone Liberato, la Maschera è d’obbligo; meglio se di gruppo. Potrete imbattervi nei Sette Nani, o negli Articoli della Costituzione, nei personaggi di Alice Nel Paese delle Meraviglie o di altre fiabe, e in animali di ogni genere. In passato hanno sfilato anche Maschere che alludevano alla tecnologia: qualcuno si è recato al Carnevalone travestito da Profilo Facebook, altri da grandi Smartphone o da Radio. carnevalone 2 I costumi che vengono sfoggiati ogni anno a quest’evento, sono tra i più originali e divertenti, spesso ideati e realizzati da chi li indossa.


L’organizzazione - ormai collaudata – del Carnevalone Liberato mette a disposizione ogni anno pullman e Corriere per agevolare il raggiungimento di Poggio Mirteto.

 

 

Il programma – domenica 9 Marzo 2014.

-          Ore 12.00 inizio dei festeggiamenti. Ma gli stand enogastronomici saranno aperti già dalla mattina

Dalle ore 15.00 Spettacoli sul Palco Grande in Piazza della Vetreria:

Kaos for Cause; Maleducazione Alcolica

-          Dalle ore 17.00 spettacolo musicale:

The Reggae Circus di Adriano Bono. Ospiti: Kutso, Minimo Sindacale, Baracca Sound e altri artisti.

Per tutta la giornata diversi artisti di strada si esibiranno per le vie del Comune coinvolgendo le Maschere presenti alla festa.

La conclusione dei festeggiamenti è prevista per le ore 20.00 circa.

Uno show per ridere: Ticket & Tac

tic

 

Una delle doti più importanti per chi soffre, è non perdere la capacità di ridere. Ridere è una risorsa fondamentale nelle tragedie della vita: molto più della pietà e del dolore. E´ un dono… saper ridere nel disastro è una dimostrazione di intelligenza e una caratteristica adattiva del nostro modo di essere al mondo. Chi non ce l´ha, per come la vedo io, ha la responsabilità di non averla cercata, e dunque di non aver voluto sopravvivere nel modo migliore… Convinte sostenitrici di questa tesi, Katia Beni ed Anna Meacci, con il loro esilarante show in scena dall’8 al 13 Aprile al Teatro Golden, faranno sorridere e far riflettere il pubblico sul grande tema della salute e del benessere, traendo ispirazione da divagazioni, letture, brevi racconti, storie vere, curiosità, statistiche, spunti critici, ma anche da testimonianze più intime: senza mai dimenticare che la cura ed il rispetto della sofferenza umana, sono al centro dei fondamentali diritti dell´umanità. Un reading-show interpretato con il talento e la comicità di cui le due artiste sono dotate.

Montagno Bozzone Sebastiana

 

 

Due cuori e un palazzo

downloadIl Palazzo Doria Pamphilj invita tutte le coppie di innamorati che si troveranno a Roma,  a trascorrere la giornata dedicata all’amore, nel cuore della Capitale fra dipinti, arazzi e famose opere d’arte. L’iniziativa promozionale e culturale intitolata “Due Cuori e un Palazzo” consentirà a tutte le coppie di entrare nel Palazzo Doria per un totale di 11 Euro, che solitamente è il prezzo intero di un biglietto.

Due x Uno quindi, per l’intera giornata di venerdi 14 febbraio 2014 dalle 9.00 alle 18.00; ma solo per gli innamorati!

L’intento della giornata organizzata dal Palazzo Doria Pamphilj – situato proprio nel centro storico della Capitale, a Via del Corso 305 – è quello di celebrare l’Amore nel senso più ampio del termine: non solo quello tra innamorati, ma anche quello per l’arte, per le cose belle, l’amore per gli artisti che hanno reso grande l’Europa e che ancora riescono ad ammaliare, sorprendere e commuovere intere generazioni.

Innamòrati di noi è il sottotitolo dell’iniziativa che vuole avvicinare i giovani al Palazzo, alle sue eleganti sale dove sarà possibile godere di diversi esemplari di Caravaggio, Bernini, Velàzquez,Tiziano, Brueghel, Raffaello e ancora Tintoretto Vasari, Guido Reni e di molte altre le firme.

Palazzo Doria Pamphilj attiva spesso agevolazioni sugli ingressi per consentire a chiunque di godere della grande Storia dell’Arte.

Quando non ci sono iniziative promozionali in corso, gli ingressi sono così organizzati:

  • Biglietto Intero: 11 Euro – include l’audioguida fino a esaurimento scorte
  • Biglietto Ridotto – per giovani dai 6 ai 26 anni o gruppi di persone : 7,50 Euro
  • Biglietto Ridotto Speciale per studenti di scuole e università che dispongano di tesserino: 5,00 Euro

Per gruppi molto numerosi (di almeno12 persone) l’ingresso è consentito con la riduzione, previa prenotazione a mezzo fax o e-mail ai seguenti contatti:

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. ; This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

La biglietteria del Palazzo accetta anche pagamenti con carta di credito ad esclusione di Amex & Diners.

Il Palazzo Doria Pamphilj è aperto tutti i giorni dell’anno tranne il 25 Dicembre, il 1° Gennaio e il giorno di Pasqua. L’orario di apertura è dalle 9.00 alle 19.00; la biglietteria presta servizio non oltre le 18.00.

Il Palazzo dispone anche della caffetteria e di un Bookshop dove poter acquistare gadget, agende, calendari, le stampe delle opere preferite e – tra l’ altro – il Pass per effettuare fotografie ad uso personale e non commerciale all’interno del museo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie privacy policy.